Impianti filtri percolatori aerobici : impiego e vantaggi

Gli impianti a filtri percolatori aerobici sono usati per processi di depurazione biologici in cui i microrganismi si nutrono di sostanze organiche contenute nei liquami in ambiente aerobico.


IMPIEGO IMPIANTI FILTRI PERCOLATORI AEROBICI

– Abitazioni civili isolate
– Uffici pubblici
– Attività industriali o commerciali
– Servizi igienici di fast-food, ristoranti, bar, agriturismi, alberghi, campeggi …
– Stazioni di servizio, ferroviarie, aeroporti
– Trattamento secondario per recapito in dispersione, mediante subirrigazione o scarico su corso d’ acqua superficiale

L’impianto a filtro percolatore aerobico facilita la formazione della flora batterica e l’impianto può essere corredato da un degrassatore per il pretrattamento delle acque grigie, e due fosse biologiche Imhoff, la prima per il pretrattamento delle acque nere e la seconda per la sedimentazione e ingenstione dei fanghi prodotti.

VANTAGGI FILTRI PERCOLATORI AEROBICI

semplificazione del trattamento : meno elementi costitutivi e risparmio

  • elevato standard di depurazione
  • modestra quantità fanghi prodotti
  • gestione e manutenzione semplificata
  • nessun consumo elettrico

Filtro percolatore AEROBICO – LISCIO

Il percolatore aerobico grazie all’ aerazione della biomassa adesa consente rendimenti di depurazione superiori al percolatore anaerobico. L’ uscita in questo tipo di manufatto è a livello del fondo del filtro, per questo in assenza degli opportuni dislivelli occorre pensare l’ introduzione di un sistema di sollevamento a valle del filtro stesso. Per ridurre lo scarico di corpi solidi è bene introdurre una vasca per la sedimentazione secondaria, tipo fossa settica o Imhoff a valle del percolatore. Il dimensionamento proposto si riferisce ad un liquame domestico per una portata giornaliera scaricata di 200l/A.E. ed un carico organico giornaliero di 48gBOD/A.E. dopo sedimentazione primaria.

Filtro percolatore AEROBICO – CORRUGATO

Il percolatore aerobico grazie all’ aerazione della biomassa adesa consente rendimenti di depurazione superiori al percolatore anaerobico. L’ uscita in questo tipo di manufatto è a livello del fondo del filtro, per questo in assenza degli opportuni dislivelli occorre pensare l’ introduzione di un sistema di sollevamento a valle del filtro stesso. Per ridurre lo scarico di corpi solidi è bene introdurre una vasca per la sedimentazione secondaria, tipo fossa settica o Imhoff a valle del percolatore. Il dimensionamento proposto si riferisce ad un liquame domestico per una portata giornaliera scaricata di 200l/A.E. ed un carico organico giornaliero di 48gBOD/A.E. dopo sedimentazione primaria.

 

 

 


Filtri Percolatori Aerobici

Vasche monolitiche prefabbricate in cemento armato vibrato per il trattamento di scarichi civili secondo il decreto legislativo n°152 del 11/05/1999 e successive integrazioni.

DATI TECNICI PER USO DOMESTICO E PER ATTIVITA’ PRODUTTIVE
SERIE DIAMETRO D ALTEZZA H DIAMETRO TUBI ENTRATA-USCITA Ft H TUBI ENTRATA H TUBI USCITA VOLUME UTILE SUPERFICIE CISTERNA A.E. CARICO VOLUMETRICO PESO COMPONENTI INSTALLATI
(mm) (mm) (mm) (mm) (mm) (mc) (mq) KgBOD/m3/d (q.li)
PER15_20_AE 1500 2000 125 1795 1765 3,119 1,767 22 0,33 31,8 – 34,9 (1)+(3)
PER15_25_AE 1500 2500 125 2295 2265 4,003 1,767 28 0,33 36,8 – 39,9 (1)+(3)
PER15_30_AE 1500 3000 125 2795 2765 4,886 1,767 34 0,33 41,8 – 44,9 (1)+(3)
PER20_20_AE 2000 2000 125 1795 1765 5,545 3,142 38 0,33 47,1 – 52,9 (1)+(3)
PER20_25_AE 2000 2500 125 2295 2265 7,116 3,142 49 0,33 53,9 – 59,4 (1)+(3)
PER20_30_AE 2000 3000 160 2760 2730 8,577 3,142 59 0,33 61,0 – 66,5 (1)+(3)
PER25_20_AE 2340 2000 125 1795 1765 7,590 4,301 52 0,33 65,1 – 73,7 (1)+(3)
PER25_25_AE 2340 2500 160 2260 2230 9,590 4,301 66 0,33 70,7 – 79,4 (1)+(3)
PER25_30_AE 2340 3000 160 2760 2730 11,740 4,301  81 0,33 78,3 – 86,8 (1)+(3)

 

 

 

COMPONENTI
(1) COPERCHIO (PEDONABILE-IA CAT)
(3) ELEMENTO MONOLITICO FONDELLO-PARETE
DIM. ESTERNE
D:variabile X Sp:15-22 cm
D:variabile X Sp:8 cm Sp fondello:12 cm
PESO
6,60 – 27,00 q.li
25,20 – 60,0 q.li